Stampa/PDF
GPX
Aggiungi alla lista
 Condividi
Arrampicata su ghiaccio

Settore Specchio di Biancaneve

Arrampicata su ghiaccio • Belluno
  • /
    Foto: ©Crivellari Massimo, Alte Dolomiti - Sappada - Val Comelico
  • /
    Foto: ©Crivellari Massimo, Alte Dolomiti - Sappada - Val Comelico
Cartina / Settore Specchio di Biancaneve
900 1050 1200 1350 1500 m km 0.2 0.4 0.6 0.8 1 1.2

Cascata classica, conosciuta da tutti i cascatisti del Triveneto. Ciò che rende questo flusso così frequentato sono la lunghezza e la larghezza della cascata che permettono di compiere una bella ascensione, mantenendo difficoltà contenute (massimo III+). L’abbondanza di ghiaccio, l’avvicinamento non troppo lungo di  circa 45 min e l’ambiente spettacolare della salita rendono “lo Specchio” un vero must della conca Sappadina. Oltre all’imponente colata principale è inoltre possibile salire due flussi sulla destra della cascata denominati “ Vertical” e “ Cascata di Florit” di difficoltà IV+. Nei week end e nelle giornate di festa attenzione all’affollamento…
media
1,4 km
0:50 h.
178 m
20 m
Lunghezza e difficoltà: 240 metri, III+

Quota: 1400 m.s.l.m.

Esposizione: nord

outdooractive.com User
Autore
Mauro Colle Fontana
Ultimo aggiornamento: 09.11.2015

Difficoltà
media
Tecnica
WI3+
Condizione
Emozione
Paesaggio
Altitudine
1322 m
1144 m
Esposizione
NOSE
Raccordo
178 m, 0:50 h.
Lunghezza della scalata
280 m, 3:00 h.
Discesa
280 m, 1:30 h.
Punti di sosta
Con spit
Protezioni e Sicurezza
Chiodi, Protezioni mobili (friends-nuts)
Lunghezza corda minima
2 x 60 m

Ulteriori informazioni e link

Varianti: sono possibili numerose varianti di attacco, la più interessante prevede la salita dei risalti verticale a sinistra, faccia a monte, del flusso. In ogni caso sono presenti molte soste attrezzate (alcune molto vecchie e da rinforzare) lungo tutta la cascata, utili per variare il percorso oppure in caso di affollamento della linea principale. Tutte le varianti si ricongiungo grossomodo dopo la nicchia di sosta del terzo tiro dell’itinerario classico.

Partenza

Sappada (1146 m)
Coordinate:
Geografico
46.561472 N 12.687857 E
UTM
33T 322787 5159031

Percorso

Attacco:ci si porta sotto il grande fronte ghiacciato, la salita classica attacca alla destra di questo (faccia a monte). A seconda dei gusti di ognuno è possibile la salita in molti altri punti mantenendo difficoltà contenute. 

Itinerario: l’itinerario più classico e meglio attrezzato prevede la salita della colata di destra (faccia a monte). Si sale la prima placca ghiacciata puntando ad una piccola cavità alla destra del flusso (50mt 75° SS). Si continua successivamente sulla sinistra seguendo il flusso fino a una zona dove la pendenza diminuisce sensibilmente; si va a sostare su di una evidente costola rocciosa sulla sinistra (45mt 80° poi 60°, SS che in condizioni di scarso innevamento può risultare alta e scomoda). Si prosegue centralmente fino ad una nicchia di roccia evidente dove si sosta (40 mt 75° SS). Da questo punto la cascata si impenna e le pendenze aumentano, rimanendo comunque classiche e molto godibili. Si prosegue sulla verticale andando a sostare su una placca di roccia piuttosto scomoda (30mt 80° tratti a 85° SS o in alternativa SG); a seconda della quantità di ghiaccio e possibile che questa sosta non sia reperibile; in alternativa sono presenti diverse soste attrezzate (ATTENZIONE, alcune da rinforzare) sulle placche di roccia scoperte. Si prosegue sulla verticale andando a sostare poco sotto la fine del flusso presso un comodo ripiano (35mt 85° SS).

Discesa: in corda doppia lungo il flusso classico (a sinistra faccia a valle) su soste nuove attrezzate con catene.

Come arrivare

Da borgata Bach, tra due evidenti tornanti in corrispondenza della fioreria, si prende la strada che scende alla “baita degli alpini”. Parcheggiata l’auto in corrispondenza della baita si segue la pista da fondo verso ovest per circa 100m. Qui si attraversa l’evidente ponticello sul fiume Piave e si segue ancora la pista da fondo fino che essa sale decisamente, la si abbandona per seguire un sentierino che costeggia, e poi attraversa, un torrente. A questo punto si seguono tracce di sentiero prima in salita e poi sul piano fino ad arrivare alla base della cascata. Bolli arancioni, 30 minuti.

Dove parcheggiare

Diversi posti auto a ridosso della strada.
Arrivare in treno, in macchina, a piedi o in bicicletta

Titoli consigliati

GHIACCIO VERTICALE di Francesco Cappelari volume 2 , Dolomiti Centrali e Orientali , Alpi Giulie .

Mappe e cartine consigliate

CARTOGRAFIA Tabacco 01 Sappada S.Stefano Forni Avoltri 1-25000.

Community

 Commenti
 Segnalazioni
Pubblicare
  Indietro
Segna un punto sulla mappa
(Clicca sulla mappa)
oppure
suggerimento:
Il punto puó essere spostato direttamente sulla mappa
Cancella X
Modifica
Annulla X
Modifica
modifica il punto sulla mappa
Video
*Campo obbligatorio
Pubblicare
Si prega di inserire un titolo
Prego inserire una descrizione.
Visualizza di più

Non risultano segnalazioni
Difficoltà
WI3+ media
Lunghezza
1,4 km
Durata
0:50 h.
Salita
178 m
Discesa
20 m

Statistica

: ore
 km
 m
 m
Punto più alto
 m
Punto più basso
 m
Mostra il profilo altimetrico Nascondi il profilo altimetrico
Sposta le frecce a sinistra e a destra per cambiare il ritaglio visualizzato.